Ci sono rischi di sovradossaggio per gli Omega 3? Info

Gli Omega 3 sono nutrienti importantissimi per l’organismo; tre in particolare sono stati etichettati come essenziali:

  • Alfa-linoleico (ALA): definito acido essenziale, perché l’organismo non è in grado di sintetizzarlo autonomamente.
  • Eicosapentaenoico (EPA): acido semi- essenziale perché l’organismo può produrlo in quantità limitate dall’ALA, ma biologicamente risulta più attivo di quest’ultimo.
  • Docosaesaenoico (DHA): anche questo definito semi-essenziale, appunto perché l’organismo è in grado di produrlo in quantità limitate dall‘ALA ed EPA

L’acido alfa-linoleico si trova nei vegetali, come ortaggi, germe dei semi amidacei, e in alcuni semi oleosi. Invece EPA e DHA , si possono trovare principalmente nel pesce azzurro e in quello delle acque fredde, nelle loro frattaglie (come fegato e uova) e nelle alghe.

Perché assumere Omega 3

Assumere Omega 3 apporta tantissimi vantaggi e benefici per il nostro organismo; tra i più importanti e studiati, troviamo i benefici relativi al cuore. Ma scendendo ancora più nei dettagli, questi acidi grassi sono stati associati anche a:

  • riduzione dei livelli di trigliceridi nel sangue dopo i pasti e a digiuno
  • aumento del colesterolo “buono”
  • a ridurre il rischio di gravi eventi cardiovascolari, come ictus e infarto
  • effetto antiaritmico
  • svolge un’azione antinfiammatoria che influenzando la dilatazione delle arterie, aiuta a combattere l’ipertensione, soprattutto durante la terza età.

L’azione infiammatoria degli Omega 3 è stata anche associata ad effetti positivi contro le malattie infiammatorie intestinali (rettocolite ulcerosa, malattia di Crohn) e alcune malattie autoimmuni. I suoi benefici vengono inoltre associati ad una migliore risposta immunitaria, svolgendo un ruolo di svolta contro la proliferazione delle cellule e alla lotta dei tumori. Infine, alcuni studi ne associano i benefici anche per quanto riguarda la riduzione di sintomi di alcune patologie neurologiche e psichiatriche. Aiuterebbero anche alla prevenzione di una delle cause di perdita di vista nella vecchiaia: ovvero la degenerazione maculare senile.

Controindicazioni

Prima di assumere Omega 3, soprattutto integratori, bisogna rivolgersi al proprio medico  di fiducia. Questo perché, se presi in presenza di alcuni farmaci che si stanno assumendo, si possono verificare delle controindicazioni. Questo riguarda soprattutto le persone a rischio emorragia, che quindi assumono farmaci come anticoagulanti e antinfiammatori non steroidei. Infatti gli acidi grassi polinsaturi possono aumentare il tempo necessario alla coagulazione del sangue.

Le evidenze dell’efficacia cardioprotettiva di EPA e DHA sono tali da fare in modo che gli scienziati  non  ritengano che ci siano rischi di sovradosaggio, questo almeno fino a 5 gr al giorno. In realtà, più se ne assumono, più il cuore ne beneficerà.

Laureata all’Accademia Di Belle Arti, mi occupo prevalentemente di fotografia, possedendo solide competenze in diversi ambiti, quali grafica, editing, pubblicità e social media. Appassionata di scrittura da sempre, con un occhio di riguardo per il copywriting e la scrittura persuasiva.

Back to top
menu
miglioreintegratoreomegatre.it